Abstract

La sua produzione artistica si concentra principalmente sui dipinti, che percepisco come la rappresentazione visiva dei suoi pensieri e delle sue ossessioni. Attraverso il proprio lavoro, si propone di ricreare scenari ambigui e pieni di perché, che trasmettono una sensazione di incompletezza attraverso soggetti apparentemente ordinari. Si trova costantemente alla ricerca di un dettaglio che da solo possa rappresentare accenni alla propria percezione della realtà: un serpente che si sfalda, una pianta bagnata, una ragnatela. Questi piccoli elementi sono portatori di una tensione metafisica che si scontra tra i regni dell'interiorità e dell'esteriorità, ma nonostante questa suspense conducono a uno stato calmo e spirituale. Allo stesso tempo, l’artista è sempre stato affascinato dall'immobilità del mondo digitale, dalla sua regolarità e dai suoi schemi. È così perfetto da essere accattivante, inquietante e disturbante: il tempo non esiste nel mondo artificiale: mentre nella nostra realtà tutto è destinato a cambiare, lì tutto rimane uguale. Nel mondo digitale non esiste la morte. C'è solo un elemento che ho scoperto essere un collegamento tra le realtà opposte del cambiamento immanente e dell'immobilità permanente: le luci al neon. Brillano di una luce pallida e statica che si dissolve nell'aria come nessun'altra luce, come se fossero perennemente sul punto di scomparire, senza mai farlo.

Combinando nei suoi dipinti elementi del mondo digitale e del mondo reale, ha creato una terza realtà in cui sente che tutto è possibile. Modelli, irregolarità, errori e perfezione appartengono tutti allo stesso luogo, accessibile solo attraverso l'arte. Il suo obiettivo è svelarlo, esplorare i suoi luoghi nascosti e rappresentarli attraverso il simbolismo e le metafore come mezzi di narrazione. L’artista vuole trascendere i confini della rappresentazione tradizionale, offrendo scorci di un mondo in cui l'ordinario diventa straordinario. Questo è l'unico modo che ha trovato per trasmettere significati più profondi e invitare gli spettatori a interpretare il suo lavoro nel loro modo unico.

Federico Polloni è nato a Treviso nel 1991 e si è laureato in Arti Visive all'Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida dei professori Aldo Grazzi e Carlo Di Raco. Le sue opere sono state esposte in varie città, tra cui New York, Londra, Bergen, Milano e Parigi. Tra le mostre più recenti si ricordano la Fiera Wopart in Svizzera, Venice Time Case a cura di Luca Massimo Barbero presso la Galerie Italienne di Parigi e Unlikely a Palazzo Mocenigo a Venezia.

Nel 2020 fonda l'associazione culturale Acromo con sede a Venezia e apre il primo Lab Space condiviso, Casablanca_studio_, sempre a Venezia. Nello stesso anno ha collaborato alla realizzazione del primo festival indipendente di open studio che ha coinvolto giovani artisti emergenti operanti a Venezia, noto come Venice Independent Art Scene.

Attualmente vive e lavora a Venezia.

2024 L’habitat di domani, mostra collettiva, Bevilacqua La Masa Foundation, Venezia, Italia

2023 Venice Time Case, mostra collettiva, curated by Luca Massimo Barbero, Galleria Antonio Verolino, Modena, Italia

2023 Venice Time Case Roma, mostra collettiva, curated by Luca Massimo Barbero, Monitor Gallery, Roma, Italia

2023 Venice in Cellar, mostra collettiva, Cellar Contemporary, Trento, Italia

2023 Venice Time Case, collective exhibition itinerant around europe curated by Luca Massimo Barbero, Studio Arte Raffaelli, Trento Italia

2023 Interlocking colors, mostra collettiva curated by Chiara Pirozzi, Galleria Nicola Pedana, Caserta Italia

2022 Interferenze, mostra collettiva curated by Laura Rositani, NP artlab, Padova Italy

2022 Venice à Paris, mostra collettiva curated by Luca Massimo Barbero, Galerie Italienne Parigi, Francia

2022 Venice Time Case, collective exhibition itinerant around europe curated by Luca Massimo Barbero, Galerie Italienne, Parigi, Francia

2021 Secret Cabinet, mostra collettiva curated by Andrea Lacarpia, Candy Snake Gallery, Milano, Italia

2021 Venice Time Case, collective exhibition itinerant around europe curated by Luca Massimo Barbero, Tommaso Calabro Gallery, Milano, Italia

2021 “Extraordinario”, mostra collettiva curated by Daniele Capra, Nico Covre, Nebojša Despotović, Atelier F, VEGA scientific and technological park, Venezia, Italia

2021 Walking VIAS, open studio curated by Cescot Veneto, Casablnca_studio, Venezia, Italia 2021 Opus Focus, mostra collettiva curated by Francesco Fabris, Corte Legrenzi, Venezia, Italia

2021 Unlikely, mostra collettiva curated by School for Curatorial Studies Venice, Palazzo Malipiero, Venezia, Italia

2021 Ve(r)nice, mostra collettiva curated by Venice Indipendent Art Scene, Casablanca_Studio, Venezia, Italia

2021 WopArt Fair, mostra personale curated by Superstudiolo gallery, Lugano, Svizzera2021 Secret Cabinet, mostra collettiva curated by Andrea Lacarpia, Dimora Artica, Milano, Italia

2020 “Extraordinario”, mostra collettiva curated by Daniele Capra, Nico Covre, Nebojša Despotović, Atelier F, VEGA scientific and technological park, Venezia, Italia

2020 “UPGRADE”, mostra collettiva curated by Andrea Lacarpria, Dimora Artica Gallery, Milano, Italia

2020 “Got It For Cheap and Velvet Ropes”, NewYork edition, mostra collettiva curated by Chris Rexroad and Charlie Roberts, The Hole Gallery, NY, USA

2019 “Got It For Cheap and Velvet Ropes”, Bergen edition, mostra collettiva curated by Chris Rexroad and Charlie Roberts, Blokk space, Bergen, Norvegia

2019 “Caos Italia”, Vernice Contemporanea, International collective exhibition curated by Massimo Casagrande, Bunker di Villa Caldogno, Palladium complex, Caldogno, Vicenza, Italia

2019 “Got It For Cheap and Velvet Ropes”, Gothenburg edition, mostra collettiva curated by Chris Rexroad and Charlie Roberts, Nevven Gallery, Gothenburg, Svezia

2019 “L’Arte delle Scienze Marine”, mostra collettiva, M9 space, Venezia Mestre, Italia

2019 “Laboratorio aperto”, collective exhibition curated by Carlo Di Raco, shed 35 Forte Marghera Venice Mestre, Venezia, Italia

2019 “Got It For Cheap and Velvet Ropes”, London edition, mostra collettiva curated by Chris Rexroad and Charlie Roberts, House of Vans, Londra, Regno unito

2019 “Sense of Place”, Matera 2019, mostra collettiva curated by Marilena Calcara, Casa Cava, Matera, Italia

2019 “AIR4”, international Collective exhibition curated by Piera Ravnikar, Ravnikar Gallery Space, Ljubljana, Slovenia

Awards:

2019 CRAMUM Prize, finalista edizione 2019, collective exhibition curated by Sabino Maria Frassà, villa Bagatti Valsecchi, Varedo, Milano, Italia

2019 Mestre Painting Prize, finalista edizione 2019, mostra collettiva curated by Marco Dolfin, Candiani Center, Venezia Mestre, Italia

2019 Delphian Gallery art prize 2019, primo selezionato, Londra

Fairs:2023 ArtVerona 2023, Galleria Nicola Pedana2021 ReaFair, Fabbrica del vapore, Milano, Italia2021 WopArt work on paper, International art fair, Lugano, Svizzera

Workshop/Residenze/Collaborazioni:

2021 Extra Ordinario Workshop, project by Daniele Capra, Nico Covre, Nebojša Despotović, Atelier F, Vulcano Agency, Venezia, Italia

2020 Extra Ordinario, project by Daniele Capra, Nico Covre, Nebojša Despotović, Atelier F, Vulcano Agency, Venezia, Italia

2019 Workshop “Laboratorio Aperto”, Forte Marghera Mestre, curated by Carlo Di Raco, Valeri Nicolai and Thomas Braida, Venezia, Italia

2019 “Komorebi”, artists residence at San Giovanni Profiamma, Foligno, Umbria, Italia

2019 La Biennale di Venezia, 58. International exhibition of Art – Salone Suisse –Collateral Event, Swiss Pavilion – “An Open House featuring student paintings”- in collaboration with Swiss Art Council Prohelvetia, Academy of Fine Arts of Venice, Curated by Céline Eidenbenz, Venezia, Italia

2018 Workshop “Laboratorio Aperto”, Forte Marghera Mestre, curated by Carlo Di Raco, Martino Scavezzon, Nebojsa Despotovic and Thomas Braida, Venezia, Italia

2018 Site-specific project “Now Here No Here” collaboration with the artist Jaša Mrevlje Pollak at Art Hotel Tartini, curated by Michele Drascek, Piran, Slovenia

2017 Workshop Laboratorio Aperto, Forte Marghera Mestre, curated by Carlo Di Raco and Martino Scavezzon, Venezia, Italia

2016 Workshop “Laboratorio Aperto”, Forte Marghera Mestre, curated by Carlo Di Raco, Martino Scavezzon and Miriam Pertegato, Venezia, Italia

2015 Workshop “Laboratorio Aperto”, Forte Marghera Mestre, curated by Carlo Di Raco and Nebojsa Despotovic, Venezia, Italia

Publications:

7 Venice Time Case Catalogue, 2021, curated by Luca Massimo Barbero, Edit by Marsilio Arte, 2021, EAN 9791254630310Y

7 ReA! Art Fair Exhibition Catalogue, 2021, Rea Arte, Milan, Catalogue design: Ilaria Castelli Brand Design: Davide Marcianesi ISBN: 9788894571417Y

7 “CUCCURUCUCU – Cosa spinge l’essere umano ad andare avanti?”, CRAMUM Prize, curated by Sabino Maria Frassà, writing of Emma Baeri Parisi, Eugeno Borgna, Raffaella Ferrari, Sabino Maria Frassà, Alba Solaro; ISBN 978-88-96227-60-2Y

7 “L’Arte delle Scienze Marine-Gli oceani ritratti da ricercatori e artisti”, curated by Gabriella Traviglia and Francesco Falceri; ISBN 979-12-200-5450-8Y

7 “Premio Mestre di Pittura 2019”, Civic Museums Foundation of Venice, curated by Marco Dolfin; ISBN 978-88-940263-7-5Y

7 “L’Acqua è maestra”, curated by Remo Salvadori, Publisher 24 Ore Cultura; EAN 9788866483410Y 7

Interview:Zero.eu “In Mestre we trust” of Samantha ChiaSmallZine “Paint, Paint, Paint” of Carmela Cosco and Alberto CeresoliArtsLife “Arte balsamo della psiche. La quarantena degli artisti, Federico Polloni” of Luca Zuccala Dialogs 2019, of Alessio Guano, La Spezia, Italia